Mercatini a Km ZERO

/ maggio 27, 2017/ Ambiente, Cultura, Economia, Lavoro

Movimento 5 Stelle è e sarà sempre favorevole al km ZERO , ma vorremmo capire lo spirito delle iniziative che sta portando avanti l’Amministrazione Comunale che si occupa anche delle Attività Economiche della Città (Sig.ra Stefania Marchionni e Assessore Luca Bartolucci) in merito a questi mercatini.

La stesura del Regolamento è stata discussa in Commissione ed è passata all’unanimità in Consiglio Comunale.

Già dopo i bandi delle prime 3 aperture (5 Torri, Vismara e Via della Liberazione – con apertura Marzo 2017) avremmo dovuto rivederci per fare il punto della situazione e analizzare eventuali problematiche riscontrate, infine non erano previsti altri mercatini oltre a quelli già esistenti!

Invece, come sempre, apprendiamo direttamente dai giornali che c’è stata una Delibera di Giunta per l’apertura di altri 2 mercatini (sul S.Bartolo e a Pantano, nel parcheggio dello Stadio Benelli).

Con che criterio? 

Abbiamo cercato di inserire nel regolamento il numero massimo di tre mercatini al quale ogni produttore può partecipare e l’obbligo per chi gestisce, al massimo tre mercetini, di controllare la regolarità e la qualità dei prodotti proposti (in particolare il controllo deve essere rivolto alla reale produzione da parte del produttore!).

In quella sede ci eravamo inoltre raccomandati che i mercatini fossero programmati garantendo la possibilità di sopravvivere anche alle pmi già esistenti, perchè dobbiamo tutelare anche i negozianti di frutta e verdura già presenti nei quartieri

La filosofia del km 0 è quella di stimolare il cittadino ad orientarsi verso un prodotto di qualità, boicottando la grande distribuzione, che invece, si sa, uccide i piccoli produttori. I prodotti a km 0, sono più costosi ovviamente, ma la qualità paga. Vogliamo che il cittadino capisca l’importanza, per la propria salute, della qualità di ciò che consuma quotidianamente.

Molti  piccoli commercianti di questo settore si sono già adeguati o lo stanno facendo puntando sul servizio e ovviamente sulla qualità dei prodotti a km zero per resistere alla concorrenza dei grandi centri commerciali!

E’ fondamentale secondo noi fare un politica “sana” del Km ZERO assieme però a una sana politica economica delle PMI.

Riempire di mercatini tutti i quartieri, se da un lato concorre a far conoscere i prodotti a Km 0 , dall’altro costringe molti negozianti, già strozzati dalle tasse attuali, a cessare la propria attività.

Occorre far conoscere il Km 0 anche attraverso la collaborazione tra il produttore agricolo e il negoziante, come si faceva una volta, invece di metterli nelle condizioni di farsi la guerra! 

Quindi lanciamo una provocazione: perchè tutti questi mercatini non li apriamo (in ogni quartiere) vicino ai supermercati? 

Chi vuole prodotti freschi (e sani) li potrà così avere a portata di mano senza che i piccoli negozianti, già provati dalla diffusione dei supermercati, potranno continuare a proporsi al mercato!

Questo significa tutelare la pmi e il Movimento 5 Stelle si batterà per questa soluzione alla prossima Commissione del 30 Maggio, alla quale siete inviatati a partecipare, visto che tutte le commissioni, lo ricordiamo, sono pubbliche!

Federico Alessandrini
Frenquellucci Francesca

CONSIGLIERI COMUNALI MOVIMENTO 5 STELLE – PESARO