/ febbraio 17, 2018/ M5S-Pesaro

MICROCREDITO GRAZIE AL MOVIMENTO 5 STELLE
CHI ALTRI?
IL PD FA IL BUE… CHE DICE CORNUTO ALL’ ASINO

Nel nostro territorio hanno avuto ACCESSO AL MICROCREDITO 14 IMPRESE !
Circa la metà sono nuove start up .
Nella nostra Regione è più complicato accedere al microcredito dovendo passare obbligatoriamente per le Confidi (grazie ad una norma inserita del.regionale.1125 dalla precedente legislatura e non voluta cancellare da quella attuale!).

Con il lavoro di informazione svolto nel territorio dagli attivisti e dai meet up di zona
QUESTE IMPRESE HANNO POTUTO ACCEDERE al fondo del MISE anche
GRAZIE AL TAGLIO DELLO STIPENDIO DEI NOSTRI PORTAVOCE a livello Europeo, Nazionale e Regionale!

Stiamo parlando di OLTRE 23 MILIONI DI EURO (senza considerare gli oltre 40 milioni dei rimborsi elettorali mai presi). È la prima volta nella storia della politica italiana.

CHI ALTRO LO HA FATTO?

Ma il PD vuole trasformare tutto questo in motivo di scandalo.
Quanti vostri politici “vecchio stile” hanno versato nel fondo?

I Consiglieri Regionali Marche del Movimento 5 Stelle hanno versato 100mila €uro dal taglio dei loro stipendi a favore del Comune di Arquata del Tronto.
Ci potete dire quanti soldi hanno dato i Consiglieri del PD ai terremotati? (gli sms non sono validi!!)

Altro esempio: con i soldi tagliati dai consiglieri regionali della Sicilia hanno ripristinato la Trazzera, fondamentale collegamento per far risparmiare ai pendolari quasi un’ora nel tragitto, dovuto ad un mancato ripristino stradale che tardava da mesi.
I soldi per finanziarla, circa 300.000 €uro, li hanno messi appunto i deputati M5S dell’Assemblea Regionale tagliandosi i loro stipendi e affidandosi a due giovani aziende locali realizzandola in tempi brevissimi.

Questi sono solo alcuni “piccoli” esempi concreti di cosa si è fatto. In ogni Regione dove ci sono i portavoce del Movimento 5 Stelle ci sono azioni concrete.

Vero è, che coloro che sono abituati a convivere con la malapolitica (EXPO, MOSE, MAFIA CAPITALE), confidano nella memoria da pesce rosso degli elettori, ma parlare di “rimborsopoli” riferendosi a quelle che sono vere e proprie donazioni del Movimento 5 Stelle ci fa solo venire in mente il bue che dice cornuto all’asino.

QUELLA SOTTILE LINEA DI CONFUSIONE FRA CODICE ETICO E CODICE PENALE

I Portavoce in consiglio comunale M5S Pesaro

Share this Post