/ febbraio 16, 2018/ M5S-Pesaro

PESARO – NONSOLOSPOT

EX AMGA – PESARO

Sito inquinato e pozzo senza fine! Solo per noi?
Arpam 2018:

“TERRENO INQUINATO anche nelle zone limitrofe.
Occorre ulteriore asportazione dei terreni.
Interventi di bonifica alla falda ASSOLUTAMENTE NECESSARI.”
Ora serviranno ulteriori 350.000 per ulteriore bonifica

Una amministrazione PD che “non sapeva” ha venduto un terreno inquinato a dei privati.
Aziende che hanno sversato terra inquinata (ma “non lo sapevano”) in un lago di Fano.
C’è stata una indagine che ha coinvolto quindici persone, tra proprietari, costruttori e funzionari comunali indagate per vari reati.

In questi anni abbiamo denunciato più volte la pericolosità del sito, ma ci hanno accusato, come fanno sempre, di “strumentalizzare” e di essere “allarmisti”, che la puzza o la zona non era pericolosa per la salute.
Tutto bene quindi!
Nessun problema!

E intanto i cittadini continuano a pagare un conto molto salato.. arrivando a quasi 3 milioni in 8 anni (come mai per ogni lavoro non bastano mai i soldi stanziati all’inizio?)

VORREMMO UNA RISPOSTA:
Ci rimette solo il portafoglio, o anche la salute?

Lo chiediamo perchè, accertata e da voi dimostrata la superficialità (incompetenza?) sulla gravità dell’ex Amga in merito alla vastità e alla pericolosità dell’inquinamento generato in quel sito, alla luce di quanto sopra esposto da Arpam, avete quantificato e siete consapevoli di quali potrebbero essere nel breve e lungo periodo le conseguenze ambientali ma soprattutto di salute per chi vive in quella zona?

Perchè, vista la serietà del problema, non garantite analisi periodiche e controlli agli abitanti, per tutelarli?

Oppure pensate che si risolva tutto con la solita promessa del Sindaco di costruirci un parco?

Come sempre si finge che va tutto bene.
In fin dei conti, sono passati solo 8 anni, qualcuno ci ha guadagnato, e nessuno è stato condannato!

I portavoce in consiglio comunale M5S Pesaro