Lo sport rappresenta da sempre una forma ludica di forte educazione della persona nella sua completezza fisica, mentale e psichica. Nella competizione sportiva si sperimenta fin da giovani la competizione nella vita dove ognuno è chiamato a scrivere il suo pezzo di storia sotto le leggi dello Stato in cui vive. C’è una legge fondamentale che si ripete nella ricerca della felicità dove si contrappongono sacrificio e felicità che a seconda di chi di loro venga prima rovescia totalmente il risultato, fa parte della vita ma fa parte anche dello sport. Prendiamo in considerazione un atleta che prima delle gare gozzoviglia e si diverte ma quando va alle gare perde. Da quel momento gli resta solo il ricordo della sconfitta perché la felicità l’ha bruciata prima. Prendiamo invece il caso contrario di un atleta che si sacrifica negli allenamenti va alle gare e vince. Da quel momento gli resterà per sempre la felicità di quella vittoria. Anche il primo caso si può risolvere purché si abbia l’umiltà di ammettere l’errore e ricominciare seguendo l’altra via. Queste sono le basi per capire che ogni sport che comporti rinuncia per aver successo sarà da noi ben accetto e incentivato. Più dettagliatamente sarà nostra cura tutelare e promuovere tutti gli sport senza alcuna distinzione. Particolare attenzione sarà rivolta al monitoraggio, manutenzione intelligente e ove sia necessario alla ristrutturazione delle strutture sportive cittadine. Infine poniamo l’attenzione sull’educazione sportiva per tutte le fasce di età allo scopo finale di porre lo Sport come fonte di benessere e salute per tutta la città.

SKATENA LA BICI

Il progetto propone la chiusura temporanea di alcune strade per dedicarle solo alle biciclette. Skatena la bici è un progetto che punta alla socializzazione e alla libertà di muoversi rispettando l’ambiente. Disincentivazione dell’uso dell’automobile, divertimento, educazione al benessere e richiamo turistico diventano i principali obiettivi di un progetto da attuarsi nei mesi primaverili e autunnali.