Il tema della sicurezza è un punto centrale della convivenza civile, il vivere in un contesto urbano sicuro è da ritenersi diritto fondamentale di ogni cittadino e impegno primario di ogni amministrazione. Bisogna creare una sinergia tra i corpi locali e sviluppare una lotta al crimine intesa come prevenzione: adottare misure che riducano i fenomeni criminosi e al contempo restituire alla comunità una percezione visiva e tangibile di sicurezza. La sicurezza è un bene per la comunità e la convivenza civile, deve essere perseguita da tutti i cittadini, i quali possono contribuire fattivamente, basta solo fornire ad essi gli strumenti necessari. L’interazione con la Polizia Locale e le forze dell’ordine è fondamentale. Il controllo del territorio, rendendo presenti e visibili le forze dell’ordine, è anche un deterrente nonché stimolo per i cittadini a contribuire ad una maggiore sicurezza. L’impegno dell’amministrazione sarà quello di garantire un’attenzione specifica a questo tema sollecitando in maniera costante i diversi organi di controllo.

Quello che proponiamo:

Incrementare la presenza della Polizia Municipale sul territorio comunale; la Polizia Municipale.

Monitoraggio del territorio sviluppando un’azione sinergica tra Polizia Municipale e forze dell’ordine attraverso controlli presso cantieri edili, verifiche relative a locazioni immobiliari (verifica sia dei domiciliati che dei residenti);

Implementare la presenza di telecamere sul territorio per monitorare le vie di accesso alla città e luoghi sensibili e pubblici (parchi, stadi, palazzetti, luoghi di culto) e potenziare l’illuminazione. Sperimentazione in particolare di posizionamento droni a scopi di deterrenza e prevenzione nei pressi dei citati luoghi sensibili e frequentati del territorio comunale.

Nello svolgimento delle mansioni d’ufficio della Polizia Municipale affiancare un impiegato comunale ad un agente così che il maggior numero possibile di agenti sia presente sul territorio. È possibile usufruire dei cittadini che hanno optato per il Servizio Civile e dedicarli a servizi oggi svolti dalla Polizia Locale, es. controllo incroci scuole, operazioni di “ufficio”, questo garantirebbe una formazione gratuita a chi effettua il servizio civile.

Migliorare la viabilità in prossimità di incroci pericolosi e monitorare periodicamente lo stato delle strade. Posizionare autovelox fissi e funzionanti nei tratti con maggiori criticità.

Istituire lo Sportello Unico della Sicurezza presso il nostro Comune come punto di ascolto per raccogliere e coordinare segnalazioni di episodi di violenza sia pubblici che domestici e condividerle con le altre forze dell’ordine.

Pubblicizzare il Piano di Protezione Civile così che i cittadini e scuole siano informati su come debbano comportarsi in caso di situazioni di emergenza.

Sicurezza e controllo nei punti critici della viabilità cittadina.

Ripristino della figura del Vigile di quartiere come punto di riferimento dei cittadini per l’ascolto delle loro esigenze e necessità.