E IO PAGO!!!!


 

REGOLAMENTO PISCINA
& LE GARANZIE COMUNALI (??)

Abbiamo protocollato in Comune un mese fa una interrogazione sulla Piscina del Parco della Pace perchè abbiamo aspettato due anni che le varie e fantasiose promesse dell’amministrazione sulla questione piscine venissero mantenute, ma ancora è tutto come prima!!
Sin dal principio abbiamo chiesto chiarimenti sul bando vinto a fine 2012 per la gestione della piscina del Parco della Pace (lo abbiamo fatto anche sui bandi delle piscine della baia Flaminia e di Via Togliatti, non solo su questa!) e sui lavori che dovevano essere fatti per un importo di 2.270.000 di euro!
In rappresentanza del Comune sono venuti in tanti (l’assessore Della Dora, Arceci, la Dirigente Nonni) e sempre a rassicurare che i lavori sarebbero iniziati a breve! Nella realtà tante belle parole e solo varianti al progetto iniziale, e da parte di una società diversa da quella che si è aggiudicata il bando (!!!), e così facendo e rimandando… ad oggi non è mai iniziato nulla di quanto pattuito o promesso!
Lo scorso anno il gestore (il sig. Sebastianelli) disse in commissione che aspettava l’ok dalla banca per accedere ad un mutuo di 3 milioni di euro, per il quale mancavano solo….. le garanzie!! Abbiamo aspettato. Dopo qualche mese, ad Aprile di quest’anno (i lavori potevano essere già finiti!), è ritornato in commissione e ha presentato l’ennesimo progetto, questa volta però con la probabile firma di garanzia del Comune di Pesaro (presente la dirigente Nonni che non ha smentito)! Stiamo ancora aspettando!
Il caso della piscina del Parco della Pace è l’ennesimo esempio del vero problema che affligge la nostra città: ASSENZA ASSOLUTA E DOLOSA DEL CONTROLLO DA PARTE DELL’ AMMINISTRAZIONE di come vengono gestiti i beni pubblici!
Chi è responsabile di questa mancanza?
Tornando alla piscina: è vero che sono accaduti episodi che hanno messo a repentaglio la sicurezza di coloro che frequentano la piscina?
Ci sono problemi fra le Società?
Ce lo chiedono, ce lo chiediamo e siamo preoccupati. La Commissione Sport da Aprile non è stata più convocata! Eppure il nuovo progetto, tanto atteso, è stato presentato e protocollato ad aprile scorso, dovrebbe obbligatoriamente essere passato all’ufficio competente, ed è in attesa di essere approvato dalla Giunta assieme alla garanzia del mutuo da parte del Comune di Pesaro (i 258.000 euro iva compresa che il gestore percepisce ogni anno dal Comune stesso). Cosa è stato deciso? Ancora una volta quindi a rischiare sono le tasche dei cittadini?
Se fosse così, e a pagare fosse l’Amministrazione, secondo noi la gestione dovrebbe essere di competenza comunale, in collaborazione con le Società Sportive e non del gestore privato. Oneri e onori ai cittadini!
Martedi prossimo siamo stati convocati ad una commissione nella quale il Comune ci illustrerà una bozza del REGOLAMENTO DELLA PISCINA PARCO DELLA PACE richiesto dalle società di nuoto.
Anche su questo abbiamo ripetuto più volte cosa pensiamo: il regolamento che riguarda le piscine, le palestre o i campi sportivi dovrebbe essere redatto dal Comune stesso assieme alle Società Sportive interessate.
Invece ci è stato comunicato in commissione che chi vince il Bando per la gestione, fa anche il regolamento!
Al momento però non ci sono regolamenti per nessuna delle tre piscine!
Siamo assolutamente contrari, lo abbiamo detto e lo ripeteremo martedì: chi gestisce deve poterlo fare nel modo migliore, ma non nel modo che gli pare!
Per noi le società sportive, anche le più piccole, sopravvivono se l’amministrazione collabora con tutte loro e non solo con poche.

Noi vorremmo che tutti i cittadini e, in questo caso, tutte le Società sportive abbiano PARI OPPORTUNITA’ e che i soldi di tutti i pesaresi vengano spesi nel migliore dei modi garantendo i servizi per i cittadini e non i soliti profitti facili per i privati!
E’ così assurdo?

Federico Alessandrini Francesca Remedi
Consiglieri Comunali Movimento 5 Stelle Pesaro